Mostra Biblica

I          N          T          E          R          A          T          T          I          V          A

AGOSTINO CALMET O.S.B.
(1672 - 1757)

Monaco dell’Ordine Benedettino, fu uno dei più famosi fra i commentatori della Bibbia. Imparò da sé il greco e l’ebraico e tra il 1707 e il 1716 pubblicò a Parigi: La Sainte Bible en latin et en francais, avec un Commentaire littéral et critique, in 23 voll. A completamento del commentario, segue: Histoire Sainte de l’Ancien e du Nouveau Testament et de Juifs ( 2 voll.), Parigi 1718. Ha pubblicato anche numerosi volumi di storia della Chiesa. Le sue opere sono state tradotte nelle lingue più importanti del sec. XVIII. Pur attingendo dagli esegeti precedenti, si forma una propria opinione, che espone in forma chiara, sfrondata dal sovraccarico di erudizione umanistica. La sua esegesi è sostanzialmente legata al senso letterale (perciò subisce diverse opposizioni) e merita lode per l’equilibrio e la perspicacia storica, che talvolta previene le moderne acquisizioni.
I suoi volumi sono arricchiti da numerose e splendide illustrazioni, quasi sempre in folio, sull’ambiente storico-geografico della Palestina e sui costumi, sulle tradizioni, sui riti e sulle feste del mondo ebraico. L’autore ha concentrato in modo particolare, i suoi sforzi sulla struttura monumentale del tempio di Gerusalemme e sul culto in esso svolto.

AGOSTINO CALMET O.S.B.

(1672 - 1757)


Monaco dell’Ordine Benedettino, fu uno dei più famosi fra i commentatori della Bibbia. Imparò da sé il greco e l’ebraico e tra il 1707 e il 1716 pubblicò a Parigi: La Sainte Bible en latin et en francais, avec un Commentaire littéral et critique, in 23 voll. A completamento del commentario, segue: Histoire Sainte de l’Ancien e du Nouveau Testament et de Juifs ( 2 voll.), Parigi 1718. Ha pubblicato anche numerosi volumi di storia della Chiesa. Le sue opere sono state tradotte nelle lingue più importanti del sec. XVIII. Pur attingendo dagli esegeti precedenti, si forma una propria opinione, che espone in forma chiara, sfrondata dal sovraccarico di erudizione umanistica. La sua esegesi è sostanzialmente legata al senso letterale (perciò subisce diverse opposizioni) e merita lode per l’equilibrio e la perspicacia storica, che talvolta previene le moderne acquisizioni.

I suoi volumi sono arricchiti da numerose e splendide illustrazioni, quasi sempre in folio, sull’ambiente storico-geografico della Palestina e sui costumi, sulle tradizioni, sui riti e sulle feste del mondo ebraico. L’autore ha concentrato in modo particolare, i suoi sforzi sulla struttura monumentale del tempio di Gerusalemme e sul culto in esso svolto.

indice illustratoiconografico04.html
HOMEHome2.htmlshapeimage_4_link_0
PERCORSO STORICOindice_percorso_storico.htmlshapeimage_5_link_0
PERCORSO BIBLIOGRAFICOB_00_indice_bibliografico.htmlshapeimage_6_link_0
PERCORSO ICONOGRAFICOindice_iconografico.htmlshapeimage_7_link_0

l a   B i b b i a . . .   l i b r o   d i   v i t a   e   d i   c u l t u r a

successivoincisori_corsi.html
indiceindice_iconografico.html
precedenteincisori_rosaspina.html

AGOSTINO CALMET O.S.B.

(1672 - 1757)